Uliveto vista mare, con progetto di costruire

Nelle campagne di Torre Vado, a soli due chilometri dal mare, si vende uliveto secolare, con progetto per la costruzione di una villetta tipica salentina, con volte a stella e a botte......Scopri di più

  • Cod. Rif.: 0025TV
  • Superficie coperta: 60
  • Terreno: 3.800 mq
  • Città: Torre Vado
  • Camere da letto: 2
  • Condizione: In costruzione
  • Classe energetica: E
  • Bagni: 2
  • Prezzo: 97.000 €
  • Indirizzo: Torre Vado
  • Galleria:



Uliveto nel Salento.

Bellissimo uliveto di tremila e ottocento metri quadrati, nel cuore del Salento e precisamente sulla collina di Torre Vado, a soli due chilometri dal mare. Vi è il progetto approvato, per la costruzione di una villetta di sessanta metri quadrati. Il progetto prevede la realizzazione di un soggiorno pranzo con angolo cottura da realizzarsi con le caratteristiche volta a stella, disimpegno, due stanze da letto di cui una con il bagno privato e bagno di servizio, da realizzarsi il tutto con le volte a botte. Sul prospetto principale, che guarda verso il mare, è prevista la realizzazione di un portico di circa venti metri quadrati. Dalla proprietà si ha una buona vista mare. È possibile acquistare il solo uliveto con progetto o in alternativa la villetta con la formula “finita chiavi in mano”.

La campagna e l’’architettura rurale salentina

Passeggiando tra le campagne salentine, lungo stradine delimitate da muri in pietra a secco, potrete ammirare le Pajare o Furnieddhi Sono strutture simili ai trulli, ma a forma tronco-conica e con pianta circolare, costruiti con pietre posate a secco. Le payare venivano utilizzate dai contadini come ricovero per la paglia o come deposito per gli attrezzi agricoli. Servivano anche come riparo dalla pioggia nel periodo invernale o come riparo dalla calura estiva. Solitamente affiancate alle pajare vi era il forno anch’esso in pietra e che veniva utilizzato per cuocere il pane, le frise, i biscotti o anche per essiccare i fichi. Le Masserie, erano antichi complessi agricoli, destinati ad accogliere i lavoratori dei campi e a custodire il bestiame. Avevano anche la funzione di deposito dei prodotti della terra e alla lavorazione del latte per la produzione dei formaggi. Oggi sia le pajare che le masserie sono oggetto di recupero e di cambio di destinazione d’uso; le pajare vengono destinate maggiormente ad abitazioni stagionali mentre le masserie sono destinate principalmente a strutture turistiche ricettiva di charm.
Uliveto vista mare, con progetto di costruireultima modifica: 2016-06-30T22:51:33+00:00da Emanuele Colazzo